Make up, Reviews, Moda, Eventi

lunedì 31 dicembre 2012

Capodanno glamour new eighties


L'icona a cui mi ispiro per questa notte di fine anno è Claudia Brucken, ex voce dei Propaganda


Stile seducente, aspetto drammatico, occhi che parlano e bocca che accende qualche trasgressione. E’ questo il make up di rigore per l’inverno ma anche per queste feste che, complice un certo ritorno agli anni ottanta, si fa importante. Per un Capodanno ultra sofisticato, preparate il viso con un primer che illumina, ma solo dopo avere coccolato il viso con una maschera rigenerante (vedi sotto). Quindi applicate il fondotinta, che sia della vostra stessa tonalità di pelle o addirittura leggermente più chiaro, ma sempre luminoso. Niente BB Cream per la notte più lunga dell’anno, meglio osare e puntare su una pelle chiarissima ma non “ingessata”, che vira al madreperla. La cipria è fondamentale e deve essere trasparente, ricca di minerali idratanti con micro particelle luminose. Dovete, poi, creare dei contrasti grafici tra occhi e labbra e ridisegnare il contorno usando un eye liner nero ( l’icona di riferimento in questo caso è Amy Winehouse) per poi stendere l’ombretto. I colori tra cui scegliere sono il melanzana, il bronzo intenso, il blu notte. Un tocco sparkling le sere di festa è sempre glamour, quindi via libera ad un tocco di glitter sulla palpebra mobile che avrete sfumato con una base chiara e rosata. Potete creare dei giochi di luce tra nero e viola oppure tra marrone e bronzo e poi applicare le ciglia finte, quasi d’obbligo, e tanto mascara nero o marrone. Attenzione, focus sulle sopracciglia: curatissime, grafiche, non troppo sottili e scurite per dare equilibrio al volto. 

Per un tocco di colore luminoso a guance e zigomi suggerisco un blush rosato, mentre le labbra hanno bisogno di un tocco particolare. A seconda dell’effetto che volete ottenere, potete optare per un look più aggressivo oppure più soft. Se vi piace osare – e vi consiglio di farlo! - contornate le labbra con una matita nera o antracite, sfumatela con un pennellino e poi stendete un rossetto melanzana, bordeaux o vinaccia, preferibilmente mat. Se invece preferite un look meno avant garde, contorno labbra e rossetto declinati in tutte le tonalità del rosso, dall’arancio al melanzana. E via al brindisi di mezzanotte! 


Maschera rilassante e rinvigorente 


Questa maschera è quello che fa per voi per preparare il viso ad un trucco e ad una nottata impegnativi e potete farla da sole con pochi ingredienti . Prendete un vasetto di yogurt preferibilmente bianco e mettetelo in una ciotolina. Spremete il quarto di un’arancia e unite il succo allo yogurt, mescolando. Con un pennello pulito per fondotinta stendete la crema in modo uniforme sul viso deterso e asciutto. Lasciate in posa dai cinque ai dieci minuti, quindi risciacquate con acqua tiepida, tamponate il viso con un asciugamano e vaporizzate acqua termale. Questa maschera vi darà una sensazione di freschezza e la vostra pelle sarà più nutrita e luminosa.





Share:

mercoledì 19 dicembre 2012

Regali di Natale, che fare? Tra prodotti artigiani ed un brand interessante


E' tempo di Natale, i regali sono il chiodo fisso per molti ed anche per chi ha il portafoglio che, quest'anno, è più vuoto del solito.
Che fare? Scovare oggetti belli e alla portata del portafogli non è così facile, se si hanno esigenze di stile e buon gusto sempre e comunque. In alcune vie ad esempio è facile vedere bancarelle con esposta merce che apparentemente potrebbe sembrare appetibile ma che poi, una volta vista da vicino e toccata con mano, rivela una qualità che lascia a desiderare. Una sciarpa che esteticamente può catturare la nostra attenzione, ad esempio, può essere confezionata con lana di bassa qualità o con tessuti che dopo il primo lavaggio stingono o si rovinano. Così come una crema per il viso può risultare inadeguata per la nostra pelle anche se ha un bel packaging ed un nome conosciuto. 
Meglio visitare, allora, i mercatini "ufficiali", quelli che le varie cittadine allestiscono in ogni regione in occasione delle festività natalizie. Nei mercatini infatti si possono trovare prodotti artigianali confezionati da altrettanti artigiani dotati di una qualifica e di riconoscimento, perché solitamente vengono selezionati dagli organizzatori delle esposizioni.
In occasione di un mini tour che ho effettuato per lavoro, mi sono immersa nell'atmosfera di Natalidea dove, fra i vari stands, spiccavano alcuni angoli di vera bravura artigiana e di bellezza.


Nel mio focus di oggi mi concentro maggiormente sui prodotti di bellezza che non si trovano ancora in Italia ma che possono essere conosciuti visitando il sito e, ovviamente, le fiere, come nel mio caso. In questo modo posso informarvi sui brand che sono in commercio ed hanno principi attivi di alta qualità ma sono meno conosciuti da noi, come Minus 417.


Questi sono i prodotti di Minus 417, una linea che sta per arrivare in Italia; per ora gli acquisti si possono fare on line sul sito. Il brand ha introdotto il complesso cosmetico Vitamin Mineral Complex, una combinazione scientifica di 40 minerali del Mar Morto - tra cui magnesio, cloruro, potassio - che, in sinergia con le vitamine rivitalizzanti che facilitano la rigenerazione delle cellule, tra le quali vitamine dei gruppi A, E, F, B ed H, legati ad estratti vegetali, equilibra l'idratazione della pelle prevenendo i segni dell'età. 


La linea include prodotti dall'alto potere anti age ad altri dedicati ad un trattamento SPA del corpo, tra cui olio da doccia per il corpo ai minerali, gel da doccia, crema aromatica idratante corpo, peeling aromatico per il corpo, burro aromatico nelle profumazioni oceano/lavanda/latte e miele/kiwi e mango, una linea dedicata ai capelli, catharsis, ed una gamma impressionante di prodotti di bellezza per la cura della pelle del viso: gel ai micro granuli naturali di luffa, saponetta al fango del Mar Morto, maschera di fango di bellezza, siero con peptide per occhi, maschera rassodante curativa Cinderella, siero anti età, sapone di pulizia rischiarante, maschera di bellezza attiva rischiarante, solo per fare alcuni esempi.
Insomma, una linea di prodotti interessanti il cui prezzo è medio-alto ma su cui si può concentrare l'attenzione a causa della preziosità degli ingredienti utilizzati. Minus 417 ha anche vinto il premio Victories de la Beautè



Info: http://www.minus417.com/

Per quanto riguarda il mio viaggio fra gli stands del mercatino, eccovi alcuni scatti. 
Buona visione! 






 



Share:

venerdì 14 dicembre 2012

Villa Carrara apre le porte allo Stile


Il disegno del tessuto è il punto di partenza per la creazione di abiti nei quali Oriente ed Occidente si fondono per dare vita ad una allure riconoscibilmente personale: quella della stilista Daniela Vecchi, instancabile viaggiatrice che dalla storia del Costume percorre una linea retta ascendente verso lo stile.
I suoi abiti sono ricchi di ispirazioni etniche, prese a prestito dai numerosi viaggi in Oriente, e sono realizzati con tessuti che vanno dallo shantung ricamato al moirè di seta. La presentazione della sua collezione è avvenuta a Villa Carrara, baluardo genovese costruito nel Seicento, ricco di storia nobiliare e per l'occasione allestito con luci soffuse fatte della stessa materia morbida e avvolgente degli abiti. Fiori, vini pregiati ed essenze artigiane esclusive hanno corollato un percorso sensoriale in cui è stato dato spazio ad un viaggio degustativo tra cibo, vino e profumi d’arte.

Le make up artists Giusi Dimasi e Valenina Guria al lavoro con Anna e Cecilia
La collezione, composta da abiti molto colorati ed estremi, ha visto sfilare varie declinazioni stilistiche: da gonne molto strette ad altre particolarmente ampie, pantaloni a palazzo o attillati, velluti colorati con ricami e fiori e cavallino ecologico. Tutte le creazioni della stilista sono state abbinate alle essenze olfattive di "Nobile 1942" scelte da Stefania Giannino secondo un preciso allestimento sensoriale. L'Ambra gitana, sicuramente femminile con punte di elegante sensualità, ha rispecchiato il mood del marchio Vecchi: elegante, stylish e sobrio. La sala dedicata al make up è stata profumata da fragranze alla Macedonia di vaniglia, avvolgente e rilassante. Gli allestimenti floreali che hanno decorato le varie stanze nobiliari hanno emanato la fragranza Scorzette Speziate, composta da arancio, cannella e chiodi di garofano. Profumi che richiamano alla mente i dolci natalizi, il vin brulé, le serate in compagnia e le bucce di mandarino e arancia messe in comunione con il fuoco scoppiettante del camino. Nella sala dedicata ai profumi, un trionfo di essenze. La fragranza più di punta, discreta e legnosa, scelta da Nobile1942 è stata Tra le Cascine.

composizioni di fiori ed essenze
Lo spazio allestito per un elegante buffet è stato invece aromatizzato con Fico Caramellato, fragranza gourmand al 100%.

La proposta di Daniela Vecchi non si limita ad abiti, scarpe, borse, sciarpe, cappelli e gioielli unici ma si espande al life style, aggiungendo oggetti particolari per la casa e creando una perfetta liaison con un mondo di gioco. Altri negozi monogriffe di Daniela Vecchi sono aperti in splendide storiche locations a Milano e a Como.


Alla presentazione hanno partecipato le bloggers genovesi:
Organizzazione evento: Chiara Farsaci
Abiti e accessori: Daniela Vecchi
Allestimento scenografico floreale: La Mimosa Creazioni
Make up: Nonsolounghie
Fragranze: Nobile1942

Per il materiale fotografico grazie a:



Gallery:

Chiara Farsaci e Daniela Vecchi


Creazioni by Daniela Vecchi -con Barbara Pietronave


Essenze di Nobile1942

Valentina Guria al make up


make up

Roberta e Lisa Bondi

Giusi Dimasi al trucco


Stefania Giannino di "Nobile1942"


Share:

mercoledì 5 dicembre 2012

Centopercento Nozze City = centopercento glamour


Un fine settimana rosa e bianco, calato nelle sale nobili di Palazzo Spinola a Genova.
Centopercento Nozze City è una rassegna al passo coi tempi, per chi cerca tutto per il proprio matrimonio ma all'insegna del gusto contemporaneo e con un focus sui nuovi mestieri, ormai insostituibili, che aiutano a gestire al meglio l'evento: wedding planner, wedding design, cake designer, officina di nozze, banqueting e tutti gli altri espositori.



Io e l'amica e collaboratrice Tatiana ci siamo immerse nell'atmosfera nobile e raffinata della Villa storica ed abbiamo percorso le sue stanze, che vi mostro, e scattato alcune foto.




Ci siamo perse tra torte decorate, profumi e liste nozze di alto livello, conversando con gli addetti ai lavori di bellezza, stile e tendenze per la sposa di oggi.


Tra catering, accessori, stoffe da cerimonia, confetti e bomboniere, decorazioni floreali, vari e preziosi tessuti di arredo, abbiamo fatto un percorso interessante che non ha mai dato spazio a toni eccessivi o sopra le righe.




Last but not least, la splendida sfilata di abiti da cerimonia by Alice Montini Atelier seguita dal prezioso catwalk di abiti da sposa di Sartoria Grimaldi.   




LA SFILATA ALICE MONTINI:
Clicca per andare alla pagina 



La SFILATA GRIMALDI:
Clicca per andare alla pagina  
Share:

domenica 2 dicembre 2012

L'uomo delle Polaroid, Jeremy Kost, espone all'Andy Warhol Museum




Ama i jeans skinny, le sneakers metallizzate e le drag queens e preferisce scattare Polaroids piuttosto che foto digitali.
Decisamente al di fuori dagli schemi, Jeremy Kost non è solo un fotografo, è un reporter, un uomo che viaggia per il mondo e che lo impressiona sul rullino della sua amata macchina fotografica vintage. 

Ha fotografato alcuni dei nomi più glam del panorama internazionale, da Pamela Anderson a Beyoncè ad Angelina Jolie. Ama ritrarre la celebrità contemporanea e dal 2 dicembre al 27 gennaio espone all'Andy Warhol Museum con la sua mostra Friends with Benefits.

Photo Melissa Hom

Jeremy Kost si occupa di vita notturna, sessualità e differenze di genere, ma non solo. Nato a Corpus Christi in Texas, vive e lavora a New York e viaggia per il mondo per catturarne le immagini, che si tratti di tonici modelli maschili fotografati nel deserto californiano o di drag queens ritratte a Pittsburgh. 

Fortemente influenzato da Andy Warhol, sia nella scelta dei soggetti che nella tecnica, Kost utilizza ed estende il potenziale creativo di uno degli strumenti preferiti di Warhol, la macchina fotografica Polaroid. 

Photo Melissa Hom

Nel suo lavoro, le Polaroid non costituiscono solo la base di dipinti serigrafici, ma sono elevate al rango di arte in foto-collage complesse e multistrato.

Nel maggio 2012 l'Andy Warhol Museum ha collaborato con Hugo Boss per presentare una mostra personale di Jeremy Kost allestita a New York, Friends with Benefits, la prima personale del fotografo allestita in un museo - e che museo - che si focalizza su opere raffiguranti una famiglia completa di rinomati performers drag di Pittsbourg. Nell'esposizione compare un nuovo lavoro realizzato appositamente per la mostra, tra cui un foto-collage monumentale eseguito sul sito della tomba di Andy Warhol.

Per saperne di più 







Share:
© Non solo vestita | All rights reserved.
Blogger Template Developed by pipdig